< Torna all'elenco    

 

   
 
05/07/2019 ZF
 

Cambio di Paradigma per l’Elettromobilità: ZF presenta la nuova trasmissione elettrica a 2 rapporti per le vetture

  • Anteprima mondiale: prima trasmissione elettrica a due rapporti di ZF
  • Il sistema integrato migliora l’efficienza di conversione energetica ed estende l’autonomia
  • Approccio modulare: il concept per la trasmissione può essere maggiorato per l’utilizzo su veicoli prestazionali

Friedrichshafen/Klettwitz, 5 Luglio 2019. ZF ha una marcia in più: la sua nuova trasmissione elettrica a 2 rapporti destinata alle autovetture integra un avanzato motore elettrico a un componente del cambio e a un’adeguata elettronica di potenza. Il miglioramento nell’efficienza di conversione energetica rispetto alla precedente trasmissione elettrica estende l’autonomia dopo ogni ricarica della batteria. Il suo design compatto rende inoltre questa nuova trasmissione di particolare interesse per le autovetture della classe compatta. Il design modulare di questa unità può essere messo a punto e maggiorato per l’utilizzo su vetture sportive e veicoli prestazionali.

Con la sua nuova trasmissione elettrica a due rapporti, ZF sta introducendo la prossima tappa dell’elettromobilità nel segmento delle autovetture. “Per i veicoli elettrici utilizzati quotidianamente, è necessario ottenere la maggiore autonomia possibile dopo ogni ricarica della batteria,” afferma Bert Hellwig, Head of System House at ZF’ֹs E-Mobility division. “Ogni aumento percentuale nell’efficienza di conversione energetica si traduce in un aumento del 2% dell’autonomia.” Per aumentare le prestazioni della nuova trasmissione per assale elettrico, ZF ha fatto leva sulle sue competenze nei sistemi per sviluppare un nuovo motore elettrico con una potenza massima di 140kW accoppiato a un componente del cambio a due rapporti. “Coniugando il nostro know-how in termini di motori elettrici, scatole del cambio ed elettronica di potenza assicuriamo di poter ottenere la maggiore autonomia possibile a seguito di ogni ricarica della batteria”, afferma Hellwig.

I veicoli con la nuova trasmissione a due rapporti consumano minore energia, cosa che a sua volta estende l’autonomia fino al cinque percento rispetto a un’unità a 1 rapporto. Il cambio marcia ha luogo a 70km/ora. Collegandosi alla linea CAN del veicolo, è anche possibile – se il cliente lo desidera – ideare altre strategie relative al cambio, eventualmente legate a mappe digitali o al GPS. Ad esempio, il veicolo potrebbe identificare tramite il navigatore GPS la distanza della successiva stazione di ricarica, consentendogli di rispondere in modo predittivo passando alla modalità ECO. Cambi marcia più efficaci potrebbero anche essere possibili tenendo in considerazione la topografia nei viaggi su un’interstatale o interurbani. Il software nella trasmissione può anche essere aggiornato grazie al collegamento a servizi su Cloud, tramite aggiornamenti over-the-air.

Per i costruttori di veicoli, la nuova trasmissione a due rapporti offre due possibilità per l’utilizzo della migliore efficienza di conversione energetica. L’OEM può decidere di aumentare l’autonomia impiegando un accumulatore delle stesse dimensioni, o di utilizzare un accumulatore più piccolo.

Approccio modulare: migliori risultati in termini di efficienza o di prestazioni

Grazie al design di questa unità che ottimizza gli ingombri, il sistema a due rapporti è adatto ai veicoli compatti dove lo spazio interno si dimostra prezioso.

Il concept a 2 rapporti offre benefici agli OEM alla ricerca di prestazioni. “Fino a oggi, con i motori elettrici, i costruttori di veicoli dovevano scegliere tra una coppia inziale alta o una velocità massima elevata,” spiega Hellwig. “Stiamo ora risolvendo tale conflitto e la nuova trasmissione sarà compatibile con prestazioni e veicoli più pesanti – ad esempio vetture con un rimorchio.” L’approccio modulare di ZF combina un cambio a due rapporti con motori elettrici ancora più potenti che possono produrre fino a 250 kW. Ciò assicura una maggiore accelerazione e velocità massime potenzialmente più elevate. Con il suo concept modulare, la nuova trasmissione può soddisfare diverse richieste.



COMPILA LA SCHEDA E RICEVERAI LA DOCUMENTAZIONE DI QUESTO COMUNICATO
   
Nome:
Cognome:
Testata\Editore:
Email:
 
 
 

 

 
COM&MEDIA S.r.l.
Viale Monte Nero, 51 - 20135 - Milano
T. 02 45 40 95 62
F. 02 81 32 485
uffstampa@comemedia.it
Registrati per ricevere
i nostri comunicati stampa