< Torna all'elenco    

 

   
 
07/01/2019 ZF
 

Intelligente, connessa e “ready to market”: al CES 2019, ZF rende la mobilità di prossima generazione una realtà

  • Anteprima mondiale: ZF presenta ZF ProAI RoboThink, il più potente supercomputer con funzionalità di AI nel settore della mobilità
  • Una piattaforma aperta, modulare, scalabile e flessibile svincola i clienti da combinazioni hardware e software predefinite
  • Combinato con la serie di sensori di ZF, il supercomputer ZF ProAI RoboThink apre le porte per un ride-hailing autonomo sicuro di Livello 4+ 
  • ZF ProAI è il primo sistema a impiegare DRIVE AutoPilot di NVIDIA a partire dal 2020
  • ZF e e.GO iniziano quest’anno, in Germania, la produzione di serie di People Mover 
  • Transdev annunciato ufficialmente come primo cliente e.GO

Friedrichshafen / Las Vegas, 7 gennaio 2019. Il CES di quest’anno vede un ventaglio di tecnologie ZF pronte per la produzione, che contribuiranno a rendere realtà la guida completamente autonoma nella circolazione su strade pubbliche. Al CES, fa il suo debutto mondiale ZF ProAI RoboThink, il più potente supercomputer con funzionalità di intelligenza artificiale nel settore della mobilità. Questo sistema per il settore automotive, combinato con set di sensori interamente sviluppati da ZF, consente l’analisi e la reazione in tempo reale in praticamente qualsiasi situazione complessa di traffico, consentendo di rendere autonoma la “mobilità come servizio” (Mobility-as-a-Service). Le soluzioni di sistema completamente in rete basate sul Cloud di ZF collegano il veicolo all’Internet of Things, nonché alle applicazioni del cliente, quali i sistemi di pagamento o i servizi di ride-hailing. Questa offerta completa è in mostra al CES 2019 con un robo-taxi pienamente operativo, che evidenzia ciò che è attualmente fattibile grazie a ZF. La cooperazione con Transdev, fornitore francese di mobilità, sottolinea ulteriormente la prontezza di ZF nel mercato e nel dare forma alla mobilità futura.

Oggi, presentiamo il nostro ZF ProAI RoboThink, il più potente supercomputer con funzionalità di intelligenza artificiale nel settore della mobilità,” ha affermato Wolf-Henning Scheider, CEO of ZF Friedrichshafen AG. “Con il suo concept unico in termini di flessibilità, modularità e scalabilità, questo eccezionale prodotto accelera lo sviluppo di veicoli senza conducente, così come la loro capacità di spostare autonomamente persone e merci.

La capacità di effettuare fino a 600 trilioni di operazioni di calcolo al secondo (600 teraOPS) pone ZF ProAI RoboThink in pole position tra le unità centrali automotive. Questo livello di potenza di calcolo è pensato per poter collegare in rete in tempo reale il flusso di dati interni ed esterni dei sensori con la comunicazione car-to-X e i dati provenienti dal cloud, fornendo una piattaforma in grado di contribuire a manovrare in sicurezza un veicolo autonomo di Livello 4+, praticamente in qualsiasi situazione di circolazione stradale. Questo rappresenta un presupposto fondamentale per supportare i futuri servizi di ride-hailing autonomo da zone con percorsi predefiniti, quali campus o sedi aziendali, al contesto significativamente più complesso della circolazione su strade pubbliche.   

Sulla scia di questo trend di sviluppo, in occasione del CES, ZF ha presentato in anteprima il suo stack software per i nuovi concept di mobilità. Lo stack, il più recente ZF Pro AI e il set completo di sensori dell’azienda rappresentano un sistema completamente integrato per i veicoli senza conducente, che può essere facilmente adottato dai nuovi player nel campo dei servizi di mobilità.  

ZF ProAI RoboThink offre prestazioni di fascia alta, fondamentali per le soluzioni di Mobility-as-a-Service. La piattaforma ProAI, con i suoi quattro modelli e molti livelli di configurazione, fornisce un approccio aperto, flessibile, modulare e scalabile per praticamente tutti i tipi di mobilità, svincolando i clienti da combinazioni predefinite di hardware e software. Tra i vantaggi, la libertà di poter accogliere differenti set di chip, così come la possibilità di implementare diversi sistemi operativi e quindi di adattare il software alle esigenze specifiche del cliente. Questo livello di flessibilità, associato agli elevati standard di qualità dell’automotive e a una disponibilità senza restrizioni, attualmente non ha eguali nel settore della mobilità.     

DRIVE Autopilot di NVIDIA in anteprima su ZF ProAI

La potenza e la flessibilità di ZF ProAI hanno inoltre persuaso NVIDIA a nominare ZF uno dei partner preferenziali per il lancio del nuovo NVIDIA Drive Autopilot di Livello 2+. Poiché la produzione in serie del nuovo prodotto di ZF partirà entro i prossimi 12 mesi, è l’unico supercomputer nel mercato automotive con capacità di IA a poter soddisfare le ambiziose tempistiche di NVIDIA relativamente al lancio di DRIVE Autopilot dal suo esordio. Il CEO di ZF, Wolf-Henning Scheider, si è così pronunciato in merito: “Stiamo sfruttando il fatto che ZF offre un supercomputer pronto per la produzione in serie. La nostra famiglia di prodotti ZF ProAI, aperta, flessibile, modulare e scalabile, consente la giusta configurazione di ogni applicazione – per diversi settori e per tutti i livelli di guida automatizzata.”

In arrivo, nel 2019, e.GO People Mover. Transdev annunciato come primo cliente ufficiale 

ZF presenta al CES 2019 e.GO People Mover, sviluppato in collaborazione con la start-up tedesca e.GO Mobile e commercializzato attraverso la joint venture e.GO Moove GmbH. La capacità produttiva è attualmente in fase di accelerazione in Germania, con obiettivi a 5 cifre già nel 2019. e.GO People Mover ha suscitato notevole interesse nei fornitori di mobilità e nelle città di tutto il mondo. In occasione della conferenza stampa di ZF al CES, ZF e e.GO Moove GmbH hanno annunciato ufficialmente il loro primo cliente. Con Transdev, oggi uno dei principali fornitori di mobilità a livello internazionale con 11 milioni di clienti al giorno, collaboreranno per sviluppare ulteriormente il proprio business di Mobility-as-a-Service basato su e.GO People Mover. 

Yann Leriche, CEO of Transdev North America and Head of Autonomous Transportation Systems, ha dichiarato: “Siamo convinti che il trasposto pubblico sarà il primo contesto in cui saranno sviluppati e resi disponibili reali servizi autonomi. La partnership tra ZF e e.GO è una grande opportunità per arricchire con nuovi veicoli autonomi le nostre attuali soluzioni di mobilità, al fine di offrire il meglio ai nostri clienti.

Le capacità di ZF si riflettono nell’innovativo veicolo per il ride-hailing, un vettore di tecnologia pienamente funzionante, caratterizzato dall’approccio completo di sistema di ZF per le soluzioni legate alla mobilità di prossima generazione. Senza volante e pedali, il veicolo combina sensori e capacità di calcolo all’avanguardia, soluzioni di connettività e i necessari attuatori meccatronici e sistemi di sicurezza, fornendo quindi gli elementi essenziali per il “Ride Hailing powered by ZF.” L’insieme di queste soluzioni rappresenta una grande opportunità, in particolare per i nuovi clienti automotive che stanno sviluppando robo-taxi.    

Con mezzi quali il nostro innovativo veicolo per il Ride-Hailing e e.GO People-Mover, stiamo dimostrando la nostra leadership nella tecnologia più avanzata,” ha affermato Wolf-Henning Scheider. “Ancora più importante, questi veicoli avvicinano il settore a una mobilità privata e pubblica pulita, sicura ed economica per tutti.”

Con ZF ProAI, il più potente supercomputer nel settore automotive, supportato da set di sensori molto performanti, interamente sviluppati da ZF, e dalla piattaforma ZF Cloud, ZF ha stabilito la rotta per plasmare la mobilità di prossima generazione, ed è pronta a fornire oggi gli elementi chiave per la mobilità privata di domani.



COMPILA LA SCHEDA E RICEVERAI LA DOCUMENTAZIONE DI QUESTO COMUNICATO
   
Nome:
Cognome:
Testata\Editore:
Email:
 
 
 

 

 
COM&MEDIA S.r.l.
Viale Monte Nero, 51 - 20135 - Milano
T. 02 45 40 95 62
F. 02 81 32 485
uffstampa@comemedia.it
Registrati per ricevere
i nostri comunicati stampa